L&D – Putire e blobbare

L&D – Putire e blobbare

Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare

818
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
La parola da ricordare di oggi è “putire”. Putire è l’emanare cattivo odore, il puzzare. Chi non si lava putisce. L’accendere un fiammifero putisce l’aria di zolfo. Ci sono poi degli usi figurati di putire, che descrivono il suscitare disgusto, il riuscire fastidioso, e pure il destare sospetto. Così il traditore può putire di spia.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “blobbare”. Blob è il titolo di un noto film dell’orrore americano degli anni Cinquanta, adottato poi da una fortunata trasmissione televisiva italiana la cui peculiarità era quella di proporre in rapida successione spezzoni selezionati da vari programmi televisi, accostati in modo da provocare effetti satirici. Il verbo blobbare sta quindi per assemblare immagini o sequenze di immagini in modo apparentmente casuale, ma con l’intento di sottolineare aspetti comici o grotteschi; inoltre, in senso estensivo, blobbare è il generico fare oggetto di satira.
A domani, con nuovi lemmi!

@lemmiEdilemmi

Condividi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15