L&D – Le bizze per il blind trust

L&D – Le bizze per il blind trust

Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare

778
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
La parola da ricordare di oggi è “bizza”. La bizza è l’eccesso momentaneo di collera, il capriccio, la stizza. Fare le bizze è il fare i capricci, e si usa perlopiù con i bambini. Ultimamente, però, anche i computer possono fare le bizze, quando non si comportano come si suppone dovrebbero. La persona bizzosa sarà pertanto colui che è facile alle bizze o ai capricci.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “blind trust”. Il blind trust, letteralmente “affidamento fiduciario cieco”, costituisce un regime giuridico tipico di alcuni paesi anglosassoni che è stato concepito al fine di evitare determinati conflitti di interesse che potrebbero nascere dall’affidamento di incarichi politici a soggetti titolari di interessi individuali. Con il blind trust, chi è soggetto al conflitto d’interessi, al momento di assumere una carica istituzionale, affida la gestione finanziaria dei suoi interessi a un fiduciario, rinunciando a ogni forma di gestione o di influenza, diretta o indiretta.
A domani, con nuovi lemmi!

@lemmiEdilemmi

Condividi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15