L&D – I salamelecchi del nutellofago

L&D – I salamelecchi del nutellofago

Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare

759
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
L’ultima parola da rispolverare che vi propongo prima della pausa del mese di agosto è “salamelecco”. Una parola che deriva dall’arabo as-salamu ‘alayk, il tipico saluto usato da Oriente a Occidente in tutto il mondo musulmano che, letteralmente, significa “pace su di te”. Il salamelecco, nella lingua italiana, è quell’atto di ossequio, quel saluto, quel complimento eccessivamente cerimonioso e adulatorio. A volte troviamo chi fa troppi salamelecchi, altre volte abbiamo a che fare con chi agisce senza fare tanti salamelecchi.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “nutellofago”. Pare che siano 350mila le tonnellate di Nutella prodotte ogni anno. Cifra enorme che può forse giustificare la nascita di parole come nutellofago e nutellofagia. Il nutellofago è colui che mangia Nutella in quantità abbondante. La nutellofagia è la passione sfrenata per la Nutella, o il suo consumo abbondante.
Augurandovi buon mese di agosto voglio lasciarvi con un saluto che, in questo momento, reputo speciale: سلام عليكم

@lemmiEdilemmi

Condividi
Articolo precedenteI pareri di Spesso Di Parte
Prossimo articoloParlare quando si conosce l’argomento
Lemmi & Dilemmi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15