Parlare quando si conosce l’argomento

Parlare quando si conosce l’argomento

960
0
Condividi

Se non si sa, meglio ascoltare

Buona domenica conosciuta

Ho la sensazione che molte persone parlino senza conoscere

Abbiamo, in città, almeno due casi eclatanti: Oncologia e la ex Burgo e, in entrambi i casi, ci sono più parole che conoscenze.

I due quotidiani locali hanno, come sempre tra di loro, un comportamento differente.

La Gazzetta schierata ventre a terra contro il Primario di Oncologia e tiepida sulla ProGest, la Voce tiepida su entrambi i fronti.

Ognuna delle due testate avrà buoni motivi, per assumere questi diversi atteggiamenti; quello che noto è che in pochi, pochissimi, sanno, e in tanti, tantissimi, parlano o cavalcano, in maniera populista entrambe le questioni.

Domani un Giudice del Lavoro dirà se i trasferimenti stabiliti dalla direzione del Poma sono corretti o meno e qualsiasi sia il suo pronunciamento non è certo un giudizio di merito circa le terapie, è bene ricordarlo, così come tra qualche giorno o qualche mese, il TAR, si pronuncerà se è necessaria la VIA per l’apertura della ex Cartiera o se vale il parere e l’autorizzazione già rilasciata dalla Provincia.

Rimandare tutto alla Magistratura Ordinaria, del Lavoro o Amministrativa, è diventato un metodo. Non credo sia il migliore.

Io, intanto, mi fermo per pensare e ascoltare, prima di continuare a parlare.

Ci risentiamo tra un mese. Grazie.

@robertostorti