Coi Reggenti il Ministero risparmia

Coi Reggenti il Ministero risparmia

1112
0
Condividi

A Mantova 8 stipendi dirigenziali in meno

Buona domenica reggente

Nemmeno il Ministero dell’Istruzione crede che servano i dirigenti scolatici.

La dimostrazione sta nel fatto che è diventata la norma che non ci siano dirigenti, per dove sono previsti, ma solo “reggenti” che sono dirigenti già titolari di una sede a cui è chiesto, o imposto, di essere esperti dall’asilo al diploma, e soprattutto di essere in cielo in terra e in ogni luogo.

Ho sostenuto, in altri anni e in altri pareri, che forse il dirigente non serve alla scuola, tanto fa tutto il vice, perché il dirigente/reggente passa le sue giornate in auto come un rappresentante di merendine, tra un plesso e l’altro e, non avendo il dono dell’ubiquità, potrà essere presente solo a pochissimi consigli di classe e soprattutto in pochissimi scrutini finali dove il super partes servirebbe sempre.

Il motivo della scelta delle reggenze credo che sia anche di ordine economico.

Due conti per capirci meglio.

A Mantova, quest’anno, mancano 8 dirigenti, sostituiti da altrettanti super reggenti che costeranno meno di 1400 euro circa, al mese, considerando tutto, visto che nelle tasche dei presidi volanti andranno 500€, vale a dire 740 € lordi e non penso nemmeno per tutti i mesi dell’anno solare.

Non bisogna essere degli esperti contabili per intuire il risparmio nelle casse ministeriali perché 8 dirigenti, pagati come tali, non costerebbero così poco, di sicuro.

Speriamo almeno che i risparmi siano reinvestiti in ciò che cronicamente manca nelle scuole.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti