Buona giornata Festival – IL LIBRO DEI (MIEI) VENT’ANNI

Buona giornata Festival – IL LIBRO DEI (MIEI) VENT’ANNI

494
0
Condividi

Una lettura che ha influenzato la nostra vita


Una lettura che ha influenzato la nostra vita

Tocca a Simonetta Agnello Hornby raccontare quale libro, a vent’anni, nel momento delle speranze, delle passioni e delle aspirazioni di una vita che verrà, ha lasciato un’impronta difficile da dimenticare. Un libro, un autore, un periodo, un ambiente, personaggi che sono stati messi nei cassettini della memoria per essere ricordati, perché importanti, significativi ed emozionanti. Un libro, insomma che in qualche modo ha contribuito a costruire una personalità e uno specifico orientamento culturale e sociale. Il libro che Simonetta Agnello Hornby ha scelto di ricordare è La storia di Genji, di Shikibu Murasaki,in cui una nobile giapponese racconta l’epoca del Giappone attorno al XII secolo. E’ la storia di Genji, noto come il principe splendente, protagonista attorno al quale si muove tutto un mondo di cortigiane e personaggi, in un paese caratterizzato dal cerchio chiuso dell’aristocrazia di corte, isola in un’ isola.
La Storia di Genji Monogatari uno dei figli dell’imperatore giapponese dell’era Heian, è solo un modo per descrivere non solo un personaggio ma un luogo e un’epoca.