Termoregolatori nei condominii

Termoregolatori nei condominii

617
0
Condividi

Dopo 10 anni forse ci arriviamo

Buon giovedì termoregolato

Sono esattamente 10 anni da quando, la Regione Lombardia, ha stabilito che servono i termoregolatori per quegli impianti al servizio di più unità immobiliari.

Tradotto significa che quasi tutti i condominii che hanno una unica centrale termica, devono mettere delle manopole particolari e dei rilevatori di calorie erogate non solo per far pagare il giusto ai singoli utilizzatori, ma anche per ridurre, conseguentemente, le emissioni in atmosfera.

Forse dopo 10 anni ci arriveremo a fare in modo che non si sparino temperature che in estate ci farebbero accendere i condizionatori e in inverno aprire le finestre.

Solo toccando nel portafoglio le persone, forse si ottiene l’effetto di orientare, verso il basso, il caldo in casa, soprattutto perché ognuno pagherà quanto consuma e non le esagerazioni del vicino.

Che il pianeta si stia riscaldando credo che anche gli iniziali scettici lo debbano ammettere, basta guardare che fine stanno facendo i ghiacciai alpini italiani, svizzeri e francesi, e le ombreggiature delle camice sotto le ascelle, in questa estate prolungata.

Rimane il fatto che ci sono voluti 10 anni a far applicare una norma di buon senso.

Sudo solo all’idea di quanto avremmo potuto risparmiare in CO2, inutilmente sparata in aria.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti