Abbandoni e randagismo

Abbandoni e randagismo

Un chip potrebbe ridurli

1002
0
Condividi

Buon martedì identificante

A seguire i social si ha l’impressione, soprattutto d’estate, che ci siano più cani che umani, tante sono le manifestazioni d’affetto e di confronto con gli umani, quasi sempre a favore dei cani.

Eppure, randagismo e abbandono esistono e hanno costi elevati per la collettività.

L’ATS Valpadana, nome assunto dall’ex Asl, lancia la microchippatura gratuita per alimentare i dati della AAA che è il nome del database della Regione Lombardia che sta per Anagrafe Animali d’Affezione.

Invece dei 37€ che il proprietario spenderebbe per far inserire sottopelle, al suo amico a 4 zampe un apparecchietto grande come un chicco di grano, lo riceverà gratis.

L’obbligo della microchippatura c’é da tempo e riguarda tutti i proprietari di animali d’affezione, passibili di una multa di 150 € nel caso non abbiano adempiuto a questo civico dovere.

Oltre a garantire il proprietario di ritrovare più facilmente l’animale, magari scappato per paura durante un evento pirotecnico, con l’istituzione di questa anagrafe si possono ridurre fenomeni di abbandono (piaga soprattutto estivo-vacanziera) e di randagismo.

Per ora, i dati entreranno nell’anagrafe Lombarda, credo serva un salto di qualità per renderla nazionale o unificare tutte le anagrafi esistenti nelle altre regioni.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti