100 volontari alla Feltrinelli per la campagna natalizia contro il traffico di...

100 volontari alla Feltrinelli per la campagna natalizia contro il traffico di esseri umani

677
0
Condividi

Si ricercano a Mantova 100 volontari dal 3 al 24 dicembre 2016 per una iniziativa di Mani Tese.

Torna a Mantova la campagna “Molto più di un pacchetto regalo!”: è un’iniziativa realizzata in partnership con le librerie Feltrinelli. L’obiettivo è confezionare regali natalizi nel punto vendita Feltrinelli della città per sostenere i progetti della campagna “I Exist”, a favore delle vittime di lavoro minorile, sfruttamento nelle filiere produttive e traffico di esseri umani.

Nata nel 2007, la raccolta fondi è giunta quest’anno alla sua decima edizione. Aderiscono all’iniziativa oltre 70 librerie sparse su tutto il territorio nazionale. In dieci anni sono stati raccolti 2.600.000 euro che hanno permesso di finanziare 34 progetti di cooperazione internazionale. 31.170 sono stati i volontari coinvolti su tutto il territorio nazionale.

I volontari avranno un compito molto semplice: confezionare i libri e gli oggetti acquistati per i clienti della libreria dal 3 al 24 dicembre 2016.

Ogni punto vendita avrà uno spazio dedicato a Mani Tese dove i volontari con carta regalo, scotch e decorazioni natalizie, raccoglieranno le offerte di coloro che si faranno impacchettare i regali acquistati. Giovani e meno giovani, studenti, pensionati e professionisti: tutti possono partecipare, gli unici requisiti richiesti sono quelli di aver compiuto 16 anni.

Come aderire. Per diventare volontari della campagna è sufficiente cliccare sul sito www.manitese.it nella sezione “Molto più di un pacchetto regalo” e iscriversi attraverso il form on line segnalando le proprie disponibilità.

Condividi
Articolo precedenteSenza personale non si fa Giustizia. Organici ridotti in Procura a Mantova
Prossimo articoloI pareri di Spesso Di Parte
Federica Nota
Classe 1990 e una vita piena di paradossi. Da bambina non parlavo con nessuno, da grande ho preso un po’ di lauree in comunicazione e media, e ne ho fatto il mio mestiere, che adoro. Ho vissuto per qualche anno all’estero: la Svizzera mi ha adottato e la Spagna mi ha abbracciato, ma l’Italia rimane il mio nido. Racconto il mio territorio, conoscendo quello che sta al di là delle dogane. Ma dato che sono cresciuta a sbrisolona e Sailor Moon - Paladina della giustizia, tra le altre, mi occupo anche di mediazione interculturale e libertà civili. Qualcuno a volte, mi definisce Don Chisciotte contro i mulini a vento. L’ironia e la libertà sono gli unici modi che conosco, e sono quelli che voglio comunicare ai microfoni di Radiobase. Il mio motto? Sii te stesso, tutti gli altri sono già occupati.