Storie di incontri accessibili, Mantova 2016

Storie di incontri accessibili, Mantova 2016

1012
0
Condividi

Dalla necessità di rendere la permanenza a Mantova più confortevole per tutti i tipi di visitatori, è stata organizzata la rassegna “Mantova 2016. Storie di incontri accessibili“: 5 giorni, dall’1 al 5 dicembre 2016 in cui si svolgeranno diverse iniziative culturali nelle quali ciò che normalmente rappresenta una barriera diventerà un valore aggiunto. Tra mostre fotografiche, proiezioni, laboratori sensoriali, visite bendate al Parco e workshop, la Capitale Italiana della Cultura 2016 apre le porte e permette a chiunque lo desideri di approcciarsi alla sua storia e di avvicinarsi alla sua bellezza. E’ un’iniziativa realizzata nell’ambito di Mantova Capitale della Cultura 2016 da un gruppo di associazioni con il supporto del CSVM e del Comune di Mantova: AIPD Associazione Italiana Persone Down Mantova, AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla sezione di Mantova, Anffas Mantova, Associazione Sindrome X Fragile con Alce in Rosso e Oltre la siepe, ENS Ente Nazionale Sordi Mantova, GAM Coordinamento Provinciale Guide Abilitate Mantova, GEV Guardie Ecologiche Volontarie del Parco del Mincio, Peccati di Gola, RUM Rianimazione Urbana Mantova, UICI Unione Italiana Ciechi Mantova.

Gli eventi sono gratuiti e aperti a tutti. Per quelli a prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti, è possibile telefonare a partire da sabato 19 novembre a Casa Di Rigoletto, piazza Sordello 23, tel. 0376-288208 (ore 9-18). Di seguito il programma:

LA MIA MANTOVA
giovedì 1 dicembre ore 10-12 e 14-19
venerdì 2 dicembre ore 10-12 e 14-19
sabato 3 dicembre ore 10-12 e 14-19
Chiesa di S. Maria della Vittoria, via Monteverdi 1
Accesso gratuito
Mostra fotografica, a cura di Anffas, con fotografie realizzate dai ragazzi del Centro Diurno Disabili in collaborazione con lo Studio Fotografico Grigoli.
La fotografia diventa mezzo preferenziale per catturare le varie sfumature della realtà e condividere il nostro punto di vista con gli altri in modo diretto.

SPAZIO BLU
venerdì 2 dicembre ore 14-17
Chiostro della Chiesa di S. Barnaba, piazza Bazzani
Accesso gratuito con prenotazione
Workshop partecipativo, a cura di Associazione Sindrome X Fragile, in collaborazione con ALCE in rosso e Oltre la siepe, con esecuzione di alcune tele di grandi dimensioni, e riflessione iniziale sull’arte irregolare.
Il disegno e la pittura offrono ai partecipanti l’opportunità di stare insieme tra arte, divertimento e socializzazione.

DIRITTO AI DIRITTI
venerdì 2 dicembre ore 18-19
Cinema del Carbone, via Oberdan 11
Accesso gratuito
A cura di AIPD Associazione Italiana Persone Down.
Proiezione del documentario “Diritto ai diritti”, un filmato in cui quattro persone con la sindrome di Down si avvicinano ai temi della politica e si fanno interpreti delle speranze e delle paure di molti italiani.

UN PATRIMONIO DA CONOSCERE CON TUTTI I SENSI
venerdì 2 dicembre ore 10.30
sabato 3 dicembre ore 10.30 in LIS
sabato 3 dicembre ore 11.30
domenica 4 dicembre ore 15.30
via Orefici 12 e vie cittadine
Accesso gratuito con prenotazione
Laboratorio di manipolazione di riproduzioni in scala di monumenti mantovani a cura di RUM Rianimazione Urbana Mantova presso lo Spazio Unesco di via Orefici, e visita guidata nel centro storico a cura del GAM Coordinamento Provinciale Guide Abilitate Mantova.
Per conoscere Mantova in tutti i sensi…

CONOSCERE IL BUIO… E TUTTE LE SUE STELLE
sabato 3 dicembre ore 10-15.30
Università di Mantova, via Scarsellini 2
Accesso gratuito
A cura di UICI Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sezione di Mantova.
Mostra fotografica “Io vedo così”, sul tema dell’ipovisione “vista dal di dentro”; esposizione dimostrativa di strumenti tiflologici “accessibili” utilizzati nei vari ambiti della quotidianità dai disabili visivi; breve percorso esperienziale al buio, per sperimentare e conoscere con gli altri quattro sensi.
È possibile orientarsi e “saper fare”… senza vedere? Lo scopriremo insieme…

UN CAPOLAVORO AL BUIO
sabato 3 dicembre ore 16
Università di Mantova via Scarsellini 2
Accesso gratuito con prenotazione
Incontro a cura del GAM Coordinamento Provinciale Guide Abilitate Mantova.
Come è possibile conoscere un’opera simbolo di Mantova da bendati?
Una visita simulata, ma una conoscenza in profondità tramite le emozioni…

UN PARCO DA SENTIRE
domenica 4 dicembre ore 9 e ore 11
parcheggio Campo Canoa
Accesso gratuito con prenotazione
Visita bendata in un percorso guidato nel Parco del Mincio, a cura delle Guardie Ecologiche Volontarie del Parco del Mincio.
Un’occasione per immergerci nel bosco e poter ascoltare e toccare la natura!

SENTI COME MI SENTO
domenica 4 dicembre ore 14.30-18.30
via Pescherie
Accesso gratuito
Laboratorio sensoriale a cura di AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla sezione di Mantova.
Tramite simulazioni con ausili e oggetti di comune uso, si potranno provare le sensazioni e le difficoltà causate dalla sclerosi multipla.

SAPORI DI MANTOVA IN CROSTA DI PANE
domenica 4 dicembre ore 17.30
piazza Broletto 6
Accesso gratuito con prenotazione
Laboratorio di preparazione e degustazione a cura di Peccati di Gola.
I sapori mantovani di cibi preparati in corso d’opera esalteranno i sensi del gusto e dell’olfatto.

VISITA A PALAZZO TE
lunedì 5 dicembre ore 15.30 e ore 16.30
palazzo Te
Accesso gratuito con prenotazione
Visita guidata a cura di GAM, Coordinamento Guide Abilitate Mantova.

VISITA A PALAZZO SAN SEBASTIANO
lunedì 5 dicembre ore 15.30
lunedì 5 dicembre ore 16.30 in LIS
Palazzo San Sebastiano, largo XXIV Maggio
Accesso gratuito con prenotazione
Visita guidata a cura di GAM, Coordinamento Guide Abilitate Mantova.

 

fonte img: biancosulnero blogspot

Condividi
Classe 1990 e una vita piena di paradossi. Da bambina non parlavo con nessuno, da grande ho preso un po’ di lauree in comunicazione e media, e ne ho fatto il mio mestiere, che adoro. Ho vissuto per qualche anno all’estero: la Svizzera mi ha adottato e la Spagna mi ha abbracciato, ma l’Italia rimane il mio nido. Racconto il mio territorio, conoscendo quello che sta al di là delle dogane. Ma dato che sono cresciuta a sbrisolona e Sailor Moon - Paladina della giustizia, tra le altre, mi occupo anche di mediazione interculturale e libertà civili. Qualcuno a volte, mi definisce Don Chisciotte contro i mulini a vento. L’ironia e la libertà sono gli unici modi che conosco, e sono quelli che voglio comunicare ai microfoni di Radiobase. Il mio motto? Sii te stesso, tutti gli altri sono già occupati.