END AIDS 2030, Mantova unita per la lotta contro l’Aids

END AIDS 2030, Mantova unita per la lotta contro l’Aids

525
0
Condividi

Il 1°Dicembre è la giornata mondiale per la lotta contro l’Aids. 

A dispetto infatti del silenzio assordante che ormai quasi da 20 anni è calato sulla vicenda AIDS, come se fosse scomparso definitivamente con l’avvento dei nuovi trattamenti che hanno determinato la svolta nell’occidente ricco, sono 3.444 nuove diagnosi di infezione da HIV che sono state rilevate in Italia nel 2015 secondo l’aggiornamento delle nuove diagnosi di infezione da Hiv e dei casi di Aids in Italia.

Mantova aderisce alla forte campagna di comunicazione e sensibilizzazione sul tema della prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, tant’è che quest’anno Comune di Mantova; Ats Valpadana; Asst e le due associazioni rappresentanti Anlaids e Arcigay la Salamandra hanno voluto unire le forze per promuovere insieme una campagna di sensibilizzazione rivolta, in primis, alla popolazione mantovana. I Testimonial che quest’anno hanno aderito alla campagna informativa mantovana sono la squadra gli Stings, l’Orchestra da Camera di Mantova e i Vigili del Fuoco.

L’OMS ha posto come slogan END AIDS 2030, auspicando che non rimanga uno slogan per anime belle ma possa diventare realtà concreta anche alle nostre ricche latitudini.

I numeri:

  • 3’444 nuove diagnosi di infezione da Hiv rilevate nel 2015 in Italia, secondo l’Aggiornamento delle nuove diagnosi di infezione da Hiv e dei casi di Aids in Italia al 31 dicembre 2015;
  • di queste, 829 sono state evidenziate in Lombardia, che si conferma saldamente al primo posto tra le Regioni d’Italia, come lo è stata fin dagli inizi del riconoscimento dell’epidemia Hiv nel nostro Paese a metà degli anni ’80;
  • delle 14 province italiane che hanno registrato più di 50 nuovi casi nel 2015, ben 4 sono lombarde: Milano, Brescia, Bergamo, e Varese.

Ai nostri microfoni la dott.ssa Fabrizia Zaffanella, responsabile del servizio di prevenzione Ats Valpadana, e l’assessore al Welfare del Comune di Mantova, Andrea Caprini. 

Condividi
Articolo precedenteFifth Avenue – Nona Puntata – L’ABC della solidarietà, la prosa al Sociale conquista i giovani, Unicef al Carbone con Zucchina
Prossimo articoloI pareri di Spesso Di Parte
Federica Nota
Classe 1990 e una vita piena di paradossi. Da bambina non parlavo con nessuno, da grande ho preso un po’ di lauree in comunicazione e media, e ne ho fatto il mio mestiere, che adoro. Ho vissuto per qualche anno all’estero: la Svizzera mi ha adottato e la Spagna mi ha abbracciato, ma l’Italia rimane il mio nido. Racconto il mio territorio, conoscendo quello che sta al di là delle dogane. Ma dato che sono cresciuta a sbrisolona e Sailor Moon - Paladina della giustizia, tra le altre, mi occupo anche di mediazione interculturale e libertà civili. Qualcuno a volte, mi definisce Don Chisciotte contro i mulini a vento. L’ironia e la libertà sono gli unici modi che conosco, e sono quelli che voglio comunicare ai microfoni di Radiobase. Il mio motto? Sii te stesso, tutti gli altri sono già occupati.