«Un branco di lupi» gela Pordenone

«Un branco di lupi» gela Pordenone

995
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

«Il Pordenone stasera non riesce mai a costruire il suo gioco: si trova sempre ad affrontare un branco di lupi». Questa la frase del telecronista che mi ha impressionato, m’è piaciuta, e m’è parsa un indovinato riconoscimento alla partita del Mantova, al punto che ho pensato di adattarla a titolo. Intendiamoci: era chiaro che, anche nelle intenzioni del telecronista, si trattava di un complimento, e in quel momento m’è parso proprio di vedere su quel campo ghiacciato dieci lupi bianchi (Bonato era rossovestito) che non permettevano, e per di più correttamente, ai dieci lucertoloni neroverdi di giostrare come avrebbero voluto. E ci ho visto la mano del Ciccio Graziani, che ha così guadagnato “un punto d’oro” sul campo della terza in classifica. E quasi quasi poteva vincere.

Subito al 7’ la nostra migliore occasione: sul cross dal bravo Donnarumma, Salifu colpisce al volo come può; rimbalzo della palla e balzo del portiere che riesce a respingere. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

2 minuti dopo, occasione per loro, su punizione d’un certo Burrai che per poco non imburra Bonato; sulla respinta, Siniscalchi mette prudentemente in corner. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Come terzo disegno, eccovi questo tiro (anche se finito fuori) di Salifu, su passaggio di Marchi, alla fine del primo tempo. Lo propongo per due motivi: 1° perché Salifu, che aveva deluso la volta scorsa con la Samb, ha fatto stavolta un gran partita; 2° per mostrarvi la presenza in attacco di ben 6 biancorossi, contro i 7 neroverdi in difesa. Mi pare un bel segno, che può ben riassumere l’atteggiamento dei nostri “lupi”. Bala avanti! (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Condividi