Maceratese macerata (quasi)

Maceratese macerata (quasi)

873
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

Maceratese macerata dal Mantova perché nettamente battuta, (3 gol son mica pochi) e anche meritatamente, se persino il mister maceratese Giunti fa i complimenti al Mantova. “Quasi” perché non è che il Mantova abbia veramente “macerato” gli avversari, come il risultato potrebbe far pensare: la s’è andada bén, nel senso che stavolta, su quattro occasioni ne abbiamo realizzate tre, e in difesa, gol finale dei maceratesi a parte, non si sono commessi i soliti errori. Sperém ch’la düra.

Dopo un quarto d’ora di paure (con 7 o 8 corner contro), lancio alla Pirlo di Siniscalchi per Caridi, che, pur rincorso, mette in mezzo all’area dove arriva solo solo Guazzo Sandokan che segna facile facile. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Concluso un primo tempo che, nonostante il gol, non è piaciuto neanche al Ciccio Graziani, al 24’ della ripresa arriva il raddoppio: punizione di Donnarumma, “spizzata” del Tano, respinta del portiere Forte, sulla palla piombano Vinetot e Cristini e il gigante nero mette dentro col ginocchio o giù di lì. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Uno due tre (minuti) e arriva il terzo gol: Donnarumma per Caridi che imbecca al limite dell’area il giovane Smith (1), bravo e fortunato (rimpallo favorevole) a liberarsi e a calciare (2) prima che il portiere Forte ci capisca qualcosa. E qui un piccininiano “incredibile!” proprio m’è scappato. 3-0! (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Ma figürat se ala fin an gol al ciapém mìa. Infatti al 35’ qualcuno dei nostri eroi perde miseramente palla e un tal Colombi finisce col sinistreggiare in porta. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Mancan 10 minuti e si sta male fino alla fine, anche perché al 40’ si resta in 10 per l’espulsione di capitan Caridi, che protesta per fallo “invertito” (ma il Ciccio, che era a due passi, assicura che il Tano non aveva detto niente di male. Forse è bastato il gesto). Però tegnèm bòta fin ala fin, i è tri a ün e s-ciao.

 

Condividi