E’ finito il lattughino. Ex IES di nuovo senza lavoro

E’ finito il lattughino. Ex IES di nuovo senza lavoro

1087
0
Condividi

Buon lunedì deludente

Era stato presentato come uno dei possibili piani di reindustrializzazione dopo la chiusura della raffineria IES alle porte di Mantova.

Lo avevano battezzato “Lattughino 2.0” anche se, in realtà, avrebbe dovuto produrre non lattuga ma brassicacee quali il cavolo nero, il cavolo riccio, il cavolo rosso e le cime di rapa e avrebbe dovuto creare 77 posti di lavoro entro il 2020; invece, nonostante gli advisor che lo avevano promosso presso gli Enti che erano, e sono, alla ricerca di soluzioni per le maestranze ex IES, senza lavoro, il progetto si é bloccato e non si vede via di ripresa.

Dopo aver iniziato la sperimentazione presso un terreno preso in affitto, in attesa di utilizzare i 17 ettari della corte Bassani che la IES avrebbe messo a disposizione, la cooperativa nata tra ex dipendenti e una società marchigiana che avrebbe veicolato il prodotto, tutto, di colpo, si é fermato.

Secondo i marchigiani non ci sarebbero margini operativi per essere produttivi e chi ha creduto nella cooperativa versando le quote, oltre a rimetterci almeno 14 mensilità della mobilità interrotta dal nuovo lavoro cooperativistico, si trova di nuovo a casa, senza nemmeno il lavoro con un danno di circa 30.000 € tra quote, mensilità perdute e tempo lavoro non pagato..

Possibile che gli advisor si fossero completamente sbagliati?

Possibile scoprire di essere di nuovo senza lavoro sia così istantaneo, repentino e senza appello?

Possibile.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti