Dalla padella alle braci. Dall’olio di palma al burro

Dalla padella alle braci. Dall’olio di palma al burro

1125
0
Condividi

Buon giovedì burroso

Le demonizzazione dell’olio di palma, contrastata dalla Ferrero che continua a usarlo per la sua Nutella, ha portato il prezzo del burro alle stelle, con grande vantaggio per le latterie mantovane che lo producono.

Tanto per avere una idea, la Latteria Virgilio ne ha prodotto ottomila tonnellate e se pensate che rispetto allo scorso anno l’incremento del prezzo oscilla tra un 95% e un 179% si capisce l’ottimismo circa il bilancio prossimo futuro.

Se é un bene per l’economia, non é detto comunque che lo sia per la salute, visto la quantità di grassi animali che si porta dietro, per cui c’é da aspettarsi che, come per la campagna contro l’olio di palma, possa innescarsi, all’improvviso, una campagna colesterol free che coinvolga anche il burro centrifugato, o pastorizzato o zangolato.

In tempi di social, che fanno tendenza, poco valgono le campagne informative vere anche perché, chi compra rigorosamente merendine senza olio di palma, poi le spalma di Nutella che invece l’olio di palma lo contiene, come, coraggiosamente dichiarato dal produttore.

Potenza delle emozioni

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti