Il treno soppresso va almeno rimborsato

Il treno soppresso va almeno rimborsato

779
0
Condividi

Buon lunedì rimborsabile

Se un servizio non viene prestato, ed é già stato pagato, dovrebbe essere rimborsato, almeno per il doppio del valore anticipato.

Sabato pomeriggio scorso, il treno 2660 per Milano, che avrebbe dovuto partire da Mantova alle 16.50 ha fatto i capricci e non si é avviato.

Pensate che si sia cercato un altro treno o un mezzo sostitutivo?

Nemmeno per sogno, si sono invitati i passeggeri a prendere il treno di due ore dopo, come fosse acqua fresca il disagio procurato a chi aveva già in tasca, pagandolo in anticipo, il titolo di viaggio.

Credo siano da rivedere gli obblighi che non possono solo gravare sugli utenti, ma anche su chi i soldi li riceve, in anticipo, rispetto al servizio.

Avevo a suo tempo proposto di pagare all’arrivo, cioé dopo il servizio prestato, come succede per tutti i lavori, e basterebbe un po’ di fantasia e l’uso di buona tecnologia per rendere questa opzione funzionante e funzionale.

Avendo già pagato si ha diritto almeno a un servizio alternativo o a un rimborso doppio come previsto in tutti i contratti equi tra acquirente e fornitore.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti