LA DIETA DELLA LONGEVITA’

LA DIETA DELLA LONGEVITA’

189
0
Condividi

Chi non vorrebbe vivere il più a lungo possibile rimanendo sano? Ognuno di noi aspira a questo obiettivo ma come si sa, non è facile da raggiungere. A proposito di questo vediamo la famosa dieta allunga vita di Valter Longo, biochimico italiano e professore alla University of Southern California .
La teoria prevede di simulare un semi-digiuno per 5 giorni ogni 3-6 mesi, riducendo fino al 50% l’apporto calorico rispetto alla normalità e con l’assunzione controllata di proteine (11-14%), carboidrati (42-43%) e grassi (46%). Dagli studi effettuati su pazienti sani è emerso, infatti, che 3 cicli di una dieta mima-digiuno somministrata ogni mese, riducono diabete, malattie cardiovascolari e cancro. Questo perché il digiuno ridurrebbe l’ormone Igf-1 che, mantenendo il metabolismo cellulare costantemente attivo, è necessario per la crescita durante lo sviluppo, ma è promotore dell’invecchiamento e collegato alla predisposizione al cancro.

Le persone sane possono farla anche solo una volta ogni 3/4 mesi, dura 5 giorni, il periodo giusto affinché gli organi possano eliminare una buona percentuale di cellule danneggiate. Il primo giorno sono previste più calorie (circa 1000) ma mano mano si scende a una restrizione calorica decisamente più bassa.
È importante ricordare che questa dieta non può essere un “fai da te” poiché se così fosse avrebbe un impatto negativo sul nostro organismo, quindi chiunque volesse farla deve rivolgersi ad un medico specialista che dopo opportune analisi sarà in grado di stabilire se la persona può o meno fare la dieta mimo-digiuno.

Un metodo alternativo alla dieta mimo-digiuno è la cosiddetta “dieta perenne” che si basa sullo stesso principio della precedente, ovvero quello della restrizione calorica.
Ma stare a ‘dieta perenne’ allunga davvero la vita? Gli scienziati sembrano essersi messi d’accordo. Almeno sui macachi l’effetto longevità ci sarebbe. Una lunga ricerca condotta sui primati ha infatti dimostrato che la restrizione calorica fa vivere le scimmie circa 3 anni in più rispetto al normale, il che si tradurrebbe in circa 9 anni nelle persone.
Una dieta così rigorosa potrebbe non essere per tutti , anche se dovremmo abituare il nostro organismo a vivere con meno carburante.
Per concludere possiamo dire che non bisognerebbe mai sentirsi veramente sazi ma al contrario leggeri e con un po’ di appetito perché come è stato dimostrato è questa sensazione che ci fa stare meglio. Quindi sappiatevi controllare!

Greta Ferrari

Progetto COalCO

Alternanza scuola Lavoro

Foto tratta da :

http://www.farmacia.it/infosalute/articolo/13/13623

Fonti testo:

http://www.oggi.it/benessere/diete/2013/05/10/la-dieta-del-digiuno-di-veronesi/ ,

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/toffa-una-dieta-che-allunga-la-vita_652365.html ).

https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/alimentazione/dieta-del-digiuno-5-cose-da-sapere-evitare-il-fai-da-te