LA MUSICA NEGLI ANNI

LA MUSICA NEGLI ANNI

288
0
Condividi

La storia della musica negli anni ’60

Negli anni ’60 cominciarono a diffondersi nuove rivoluzionarie idee riguardo la musica: sopraggiunsero i Beatles, i Rolling Stones, precursori del rock che si sarebbe diffuso il decennio dopo, per quanto riguarda le band. In quel periodo ebbe grande successo Bob Dylan, che in quegli anni era agli esordi e si stava approcciando alla musica elettrica, ma anche artisti già conosciuti dal decennio prima, come ad esempio Elvis Presley e Frank Sinatra, continuavano ad andare forte e a vendere dischi.
Praticamente era il rock l’anima della musica di quegli anni, insieme alla sua aura anticonformista e ai suoni sbarazzini: all’inizio la moda musicale era rappresentata da un rock “leggero” con suoni acustici, senza l’utilizzo di strumenti musicali elettrici, come quello prodotto dai Beatles. Con l’avanzare degli anni si diffuse anche un rock “metallico” ed elettrico, un rock più duro che si sarebbe poi trasformato nei vari sottogeneri del rock i quali avrebbero poi fatto scalpore e venduto negli anni ’70, anche se band come i Pink Floyd e i Deep Purple, esponenti di questo genere, si stavano già evolvendo verso la fine degli anni ’60.
Questo per quanto riguarda l’America, almeno. In Italia, infatti, andava di moda la musica Beat, che seguiva per sonorità e ritmo la musica anglofona, ma che aveva una vena italiana nel testo e negli arrangiamenti. Per intenderci, se state ascoltando le canzoni dei Dik Dik, dell’Equipe 84, dei Nomadi e dei Pooh, allora state ascoltando musica Beat. Sia chiaro, la musica Beat non è un invenzione italiana, anzi, è nato in Inghilterra, ma è il genere “simil-rock” (con influenze blues e swing) che a quell’epoca andava più di moda in Italia e che è stato sviluppato di più: molti ormai distinguono la musica Beat in Beat anglosassone e in Beat Italiano.
Il mercato musicale, tuttavia, non era occupato solo dalla musica rock o dalla Beat: ci sono i primi tentativi di produzione di musica R&B, Soul, musica Reggae e, genere che ai giorni nostri va molto di moda, il Pop, quest’ultimo portato al pubblico da gruppi come i Beach Boys e Sonny and Cher.
In sintesi: gli anni ’60 hanno visto il consolidamento del rock e la sua evoluzione, mentre altri generi musicali, R&B, Raggae e Pop cominciavano a diffondersi e ad essere ascoltati da migliaia di persone.

Berardi Giacomo

Progetto COalCO
Alternanza Scuola Lavoro