UNO SGUARDO ALLA MUSICA INDIPENDENTE.

UNO SGUARDO ALLA MUSICA INDIPENDENTE.

347
0
Condividi

Il mistero della musica indipendente: chi la fa, dove si trova (e la fama che produce).
Di Giacomo Berardi

La musica indipendente negli ultimi anni sta facendo passi da gigante: sempre più artisti apparentemente provenienti dal nulla stanno diventando famosi.

Andiamo con ordine: cos’è la musica indipendente? Non è esattamente un genere di musica, bensì un insieme di artisti che fanno musica non proprio alla portata di tutti, giovani ragazzi che autoproducono le proprie canzoni o che compongono musica conosciuta come  “Underground”. Per intenderci,  gli Afterhours (il cui front man è Manuel Agnelli, giudice di X Factor Italia durante le ultime edizioni) producono musica Underground: un rock di nicchia ma molto apprezzato dai seguaci.Questi artisti emergenti e anticonvenzionali stanno (lentamente) riscontrando un grande successo in tutto il mondo. In Italia proprio un gruppo indipendente, Lo Stato Sociale è arrivato 2º al festival di Sanremo, posizione che ha fruttato una fama che continua imperterrita da allora. Per quanto riguarda l’esordio di questi artisti, l’unica eccezione sono gli USA, dove di cantanti ce ne sono tanti, troppi,  tant’è che la loro musica è più apprezzata oltreoceano che in patria. LP, per esempio: la cantante statunitense di origine italiana che  sta riscontrando molto successo in tutto il mondo, Italia compresa naturalmente, in America è praticamente sconosciuta se non da chi apprezza il suo genere, che è in ogni caso una larga minoranza rispetto a chi, negli Stati Uniti, preferisce Ed Sheeran o i Coldplay (solo per citarne alcuni).

Fortunatamente questa tendenza si sta invertendo: le grandi case discografiche, chiamate major da chi è nel mondo della musica, si stanno ricredendo. Sempre più (ex) artisti indipendenti firmano contratti con esse e sono così sponsorizzati. Le major si occupano di far aumentare la popolarità degli artisti che producono… o almeno ci provano. I risultati? Gli esempi che vi abbiamo citato nel testo: gli Afterhours hanno firmato un contratto con la “Universal Records” dopo l’uscita del loro primo album;
LP è stata notata dai vari componenti della band Cracker e dalla cantante Linda Perry, che l’hanno aiutata a farsi conoscere (tant’è che ora è “lavora” per “Warner Bros. Records”); e in ultimo Lo Stato Sociale, il gruppo musicale bolognese ha cominciato la sua carriera autoproducendo il loro primo EP, che gli è valso il contratto con la “Garrincha Dischi” fino ad arrivare appunto ad avere la medaglia d’argento al Festival Di Sanremo 2018.

Se qualcuno qua fuori è curioso di conoscere nuovi artisti indipendenti e saperne di più sulle giovani promesse della musica italiana, noi possiamo darvi un indizio: esiste un sito nel quale sempre più giovani si stanno iscrivendo per farsi conoscere. Noi lo usiamo per cercare nuovi talenti musicali, ma ci sono anche pittori, scrittori, fotografi e chi più ne ha più ne metta. Il sito si chiama SwitchOnFuture. Ecco il link: https://www.switchonfuture.it

Progetto COalCo

Alternanza Scuola Lavoro