I avrà şügà meş’ora in tüt

I avrà şügà meş’ora in tüt

188
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

“I avrà şügà meş’ora in tüt”, cioè avranno giocato mezz’ora in tutto, perché i buoni comaschi, dopo il gol a inizio ripresa ne han fatte di tutti i colori per perder tempo, col benestare del signor arbitro, che alla fine concede solo quattro “ridicoli” (Gazzetta) minuti di recupero. Mister Banchini si dichiara dunque (!) soddisfatto del comportamento della sua squadra, mentre il Morgia recrimina sul gol, secondo lui in fuorigioco, sulla gestione del tempo e sui 6 cartellini gialli seminati ai biancorossi (contro solo 2 ai comaschi). Dunca, na brüta partida, che forse al Mantoa al meritava anca ad pèrdar, ma mìa a cla manéra lì, non in cotal modo, per dirla in dolce stil novo.

Al 3’ gran parata del Borghetto su tiro d’un tal Borghese. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Al 16’ il “generoso” (Gazzetta) rigore concesso dall’arbitro vien calciato gentilmente in curva (biancorossa!) da Gentile. Ma i maliziosi comaschi dicono che il nostro Cuffa aveva “scavato” una buchetta davanti al dischetto… (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Al 35’ gran semirovesciata di Scotto (su cross di Ferri Marini) parata dal Tonti portiere, tutto fuorché tonto. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Il gol al 7’ della ripresa: punizione, sciagurata uscita di Borghetto e testa di Borghese. (clicca sul disegno per ingrandirlo) Dal filmato sembra proprio che il Borghese fosse in fuorigioco: dunque Morgia avrebbe ragione…

Al 3’ di recupero cross di Galazzini, il Tonti si tuffa a vuoto, ma non ci arrivano neanche Ferrari e Cherubin che pur ci si erano avventati in sbriscón…  (clicca sul disegno per ingrandirlo)

 

E acsì em pèrs la testa (dla clasifica). Speriamo solo provvisoriamente.