Meno gomma più acqua e e ferro

Meno gomma più acqua e e ferro

286
0
Condividi

Buon venerdì eccezionale

I trasporti speciali, quelli dei tir infinitamente lunghi e lenti, scortati una volta dalla Polizia Stradale, adesso da vetture con lampeggiante che precedono e seguono il voluminoso convoglio, impongono di ripensare le scelte tra gomma, acqua e ferro nei trasporti.

Tra il 2016 e il 2018 le richieste alla Provincia, che é delegata dalla Regione a gestire le autorizzazioni dei trasporti eccezionali, sono duplicate: da 988 a 2013.

Anche gli introiti sono aumentati di conseguenza per le casse provinciali: da 600.000 € a 870.000 €

L’aumento é segno tangibile che il porto di Valdaro inizia ad attirare utilizzatori e, conseguentemente, traffico anche speciale, come dicono i numeri e le statistiche, ma quello che dovrebbe essere completata é la scelta di utilizzare, e far utilizzare ,vie diverse dalla Statale 10 o dalla Goitese o dall’Ostigliese, favorendo i trasporti su chiatta per i voluminosissimi o su treno per quelli smontabili.

Per il treno, il collegamento c’é, per le chiatte, il Mantovano é pronto, il Veronese non ancora per la presenza di ponti un po’ troppo bassi che andrebbero rialzati.

Proporrei di insistere col Veneto a mettere mano al portafoglio, anche nel loro interesse, visto che stanno tra Noi, al centro della pianura, e il mare.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti