In città, a piedi o in bici

In città, a piedi o in bici

260
0
Condividi

Buon sabato di scelte

Le polemiche più accese a Mantova, riguardano, in questi giorni i parcheggi e l’uso dell’auto.

Protestano gli abitanti di Corso Pradella per la nuova ciclabile che porta via 77 posti auto, protestano una sessantina di cittadini per la nuova area Ztl in via Calvi.

Al centro di tutto c’è l’uso dell’auto in centro.

Abitiamo in una città che si attraversa, a piedi, in 30 minuti, in bici ancora meno, ovviamente.

Visto che l’uso indiscriminato dell’auto ha una parte di colpa per le polveri sottili che ci assillano, visto che chi ci ha riempito di motori diesel, raccontandoci anche balle sui dati di emissione, ha deciso di non più produrre motori a gasolio, visto che città come Oslo e Berlino hanno chiuso i loro centri storici al traffico privato, centri storici che sono più grandi di tutta Mantova, visto tutto questo, chiedere ai cittadini mantovani di rinunciare o ridurre notevolmente l’uso dell’auto, è il minimo gesto di buon senso che si possa attuare.

Buona parte del tempo passato in auto può essere sostituito, con vantaggio anche per la salute individuale, e collettiva, andando a piedi o in bici.

Inutile nasconderlo, dobbiamo iniziare a pensare di rinunciare, in futuro, all’auto come la viviamo e usiamo ora.

Una testa un’auto, non sono più sostenibili.

Lo dice anche il clima impazzito, avariato o variato, con 10° alle 6.30 del mattino di inizio marzo.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti