Programmazione mancata

Programmazione mancata

397
0
Condividi

Buon giovedì programmato

La carenza attuale di medici e l’abbondanza di ipermercati sono il segno di una programmazione mancata.

Per i medici siamo costretti a cercarli all’estero, contrappasso del sovranismo che ci circonda, per gli ipermercati (in proporzione ne abbiamo più che in una metropoli) i comuni cercano di ammansire i commercianti con contributi a fondo perduto per i negozi locali di alimentari, fiorerie, panetterie, casalinghi, ferramenta.

Alla apertura di un Ipermercato vicino all’uscita autostradale di Mantova, gli Enti locali hanno istituito un fondo speciale di perequazione per controbilanciare il calo di introiti inevitabili.

Vuol dire che gli Enti già sapevano quel che sarebbe successo, vuol dire che prevedere non é impossibile, e prevedere é anche poter negare l’autorizzazione, ma c’é un ma.

Chi autorizza, nel caso degli iper, é la distante Regione e chi, in questo caso aveva previsto, sono i vicini comuni.

In sostanza, paghiamo sia per la mancanza di medici di famiglia e di pronto soccorso, sia per abbondanza di punti vendita, perché nessuno, o almeno chi doveva o avrebbe dovuto, in nome di una fasulla concorrenza di mercato, non s’é messo a fare due conti.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie.

@robertostorti