Cartiera: quello che manca é il rapporto di fiducia

Cartiera: quello che manca é il rapporto di fiducia

237
0
Condividi

Buona domenica fiduciosa.

Quello che é venuto a mancare, tra cittadini e cartiera di Mantova, é il rapporto di fiducia.

Sono convinto che, se invece di comportarsi nei confronti del Comune che chiede di abbattere le opere murarie non autorizzate, con sufficienza e direi anche arroganza, addirittura ricorrendo al Presidente della Repubblica, se invece di sforare di 35 mila tonnellate l’autorizzazione a stoccare carta da macero, avesse rispettato le indicazioni, se invece di appoggiare i parallelepipedi proprio della carta da macero sul prato, avesse rispettato le norme nel fare una pavimentazione con i dovuti scoli per l’acqua meteorica, se invece di continuare a disobbedire, producendo anche nella fase di test degli impianti, avesse ottemperato a quello che era indicato, Pro Gest sarebbe, oggi, più credibile e meno “antipatica” di quanto risulti ai più, anche alla luce di queste arroganze, inadempienze, e anche pretese.

Il rapporto di fiducia, non solo é fondamentale nel vivere civile, é pure importante nell’affido della propria salute, da parte dei cittadini, a chi dichiara certi standard e certi valori, nelle proprie emissioni in atmosfera, attuali e future.

Se poi ci si mettono anche i tecnici, in questo caso sanitari, a dire cose contraddittorie tra di loro, allora, la barriera di diffidenza erige muri, in questo caso non di carta, che, ne sono convinto, non ci sarebbero stati, a fronte di una corretto rapporto tra chi deve vigilare, in nome e per conto di tutti, e chi deve ottemperare.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti