Usiamo acqua potabile per il verde prato

Usiamo acqua potabile per il verde prato

247
0
Condividi

Buona giornata acquosa

C’è chi sostiene che le prossime guerre, che purtroppo, comunque, ci saranno, si faranno per l’acqua.

Per ora, da noi, non ci sono guerre ma sofferenze economiche che dovremo affrontare perché, purtroppo per noi utenti, il prezzo al metro cubo dell’acqua aumenterà, probabilmente anche con effetto retroattivo, almeno di un anno.

Da tempo l’acqua ci costa perché la consumiamo, ma ci costa anche depurarla e smaltirla, e non solo quella che esce dai rubinetti, ma pure quella, meteorica, che cade sui tetti e che se ne a valle.

Per ora i costi sono ancora abbastanza contenuti anche se in continuo aumento.

Si è attorno a una cifra che oscilla dai 208 ai 300 euro anno, per famiglia media, in base all’azienda erogatrice del servizio.

Credo comunque, che anche e proprio sulla base di questi aumenti, stia diventando economico pensare, già in fase progettuale, a dei sistemi di recupero delle acque che piovono, ultimamente anche in abbondanza sui tetti delle case, perché è proprio uno spreco innaffiare il prato con acqua trattata per la potabilizzazione, per non dire di quella utilizzata per la tazza del bagno.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Condividi
Articolo precedenteCi guadagna solo uno
Prossimo articoloIngabbiatori di nutrie