Parlare, pensare e sognare in un’altra lingua

Parlare, pensare e sognare in un’altra lingua

192
0
Condividi

Buon lunedì calcolante

I mantovani residenti all’estero sono passati da 10.000 di 11 anni fa a 26.000 di adesso.

Direi che é un incremento notevole e che il danno si tocca con mano perché, qui da noi, si fa fatica a trovare tecnici, giovani e meno giovani, in quasi tutti i settori.

C’é da dire che il sistema delle paghe e dei riconoscimenti premianti, chiamiamolo così per farci capire, non é certo di aiuto.

Da noi, tra lordo e netto in tasca c’é una differenza che supera il 50%.

Se dite a un ragazzo che la ditta é disposta a tirar fuori, per il suo lavoro, 2000 euro al mese, si sentirà tradito quando in busta si vedrà corrisposto meno della metà.

La stessa cosa vale per la gestione dei premi.

Se una impresa promette e premia con 1000, l’interessato ne riceverà 480, se va bene, e si capisce che ci rimarrà male, riscuotendo il premio.

Questo sistema, forse premierà i già pensionati ma non certo coloro che iniziano a lavorare e, allora, vanno là dove, tra lordo e netto in tasca, la differenza é del 20-25%; facile da calcolare e di maggior soddisfazione economica anche se toccherà parlare, pensare e sognare in un’altra lingua.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti