Lo zafferano ci da una mano

Lo zafferano ci da una mano

204
0
Condividi

Buon venerdì giallo

Un buon modo per prolungare la stagione agricola é quella di piantare bulbi di zafferanno che verranno pronti a novembre inoltrato.

I nemici naturali di questa pianticella, piuttosto robusta, sono la stagnazione d’acqua, gli animali selvatici che la gradiscono nella loro dieta e le temperature troppo elevate quando già dovrebbero essere sotto gli ideali 19°.

In Lombardia dal 2016 ad oggi, gli ettari coltivati a zafferano sono raddoppiati, da 15 ai 30 attuali per un prodotto che può rendere da 15 a 30 euro al grammo, cioè 3000 euro per un etto di prodotto.

Non é un caso che nei supermercati non si trovano più le bustine della polverina gialla sugli scaffali, buona per fare dolci e risotti, ma la si debba chiedere alla cassa come tutti i beni che stanno in poco e costano molto.

Nel mantovano sono circa 10 le aziende agricole che coltivano questo fiore, per un totale di 1 ettaro, per ora sono soprattutto coltivazioni di prova per vedere il rendimento tra costo di impianto e vendita finale.

Serve tanta mano d’opera, e anche sensibile,

per non perdere polvere gialla preziosa e l’aiuto del tempo che non sia troppo caldo quando dovrebbe esserci già fresco se non freddo.

Speriamo che lo zafferano ci dia una mano.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#ImmaginiNONmie tratte dalla rete