Bèi e tortèi

Bèi e tortèi

58
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

Belli e tortelli. “Tortèl”, in mantovano, riferito a un soggetto umano, suona come “poco accorto”, forse sottintendendo che ha della zucca al posto del cervello. M’è venuto di appiopparlo al Mantova, che, contro la Sammaurese, ha giocato benissimo, addirittura “a memoria”, fino a un quarto d’ora dalla fine, quando  il mister Brando, chissà perché, ha cambiato tutto il centrocampo, Giorgi compreso, e “s’è spenta la luce”, abbiam preso il gol e tremato fino ai benedetti tre fischi dell’arbitro.

Si gioca a memoria ma non si segna, un po’ perché si sbaglia e un po’ perché il loro portierone, certo Baldassarri, alto un chilometro, para tutte le palle (finora alte) con facilità irrisoria. Finalmente, al 44’, arriva il gol di Scotto, per illustrare il quale mi occorrono due disegni:

1°. Cross di Guccione dalla destra, Scotto schiaccia di testa e il Baldassarri riesce a respingere anche a terra… (clicca sul disegno per ingrandirlo)

2° … sulla respinta piomba Altinier, svelto anche a girarsi e tirare; ma Baldassarrone è già in piedi e respinge di nuovo, stavolta sul piedone di Scotto che scotteggia per la diciottesima volta: e si va al riposo sull’1-0. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Il secondo gol, all’8’ del secondo tempo, su azione “da manuale”: Altinier-Minicleri (bentornato!)-Giorgi e il Baldassarri non può che ammirare. 2-0. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Ma il terzo gol non arriva, soprattutto per … merito di Guccione che, per colpa delle nuove scarpe (dice lui) sbaglia tutto lo sbagliabile. Vi disegno l’occasione del  37’: Scotto lo lancia, lui parte, ma parte anche Baldassarri che respinge… (clicca sul disegno per ingrandirlo)

E al 43’, eccovi il tanto temuto golletto sammaurese: corner, testa d’un tal Noschese, parata di Adorni e Dalmasso (1-2) si porta il pallone in rete tra l’ammirazione dei prodi difensori biancorossi. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Il sospirato tri-fischio arriva dopo 5 lunghissimi minuti di recupero…

Insomma s’è vinto (ma gh’è meşo da vìnsar sensa star mal?) e si resta in testa con il vantaggio di 7 punti 7. Vamos.