Due Pini: là dove c’era l’erba, torna l’erba

Due Pini: là dove c’era l’erba, torna l’erba

178
0
Condividi

Buon giovedì recuperante

Nel quartiere Due Pini a Mantova, c’era un campetto di calcio, che è stato sostituito da un parallelepipedo di cemento e griglie che voleva essere un parcheggio per auto.

Sopra il parallelepipedo, un campetto polifunzionale che il tempo si è mangiato per incuria e scarsa qualità dei materiali, esposti alle intemperie.

Dei 108 stalli per parcheggiare l’auto, ne sono stati venduti pochissimi perché gli abitanti del quartiere, a cui era destinata l’offerta dei nuovi stalli, o si erano già costruiti dei box prima abusivi poi condonati, o hanno pensato che la vecchia auto, poteva anche starsene all’aperto.

Ennesimo magone, ingombrante, causa e fonte di degrado, come tutte le opere pensate male e malamente realizzate con fallimento, successivo della ditta costruttrice e proprietaria.

Adesso, finalmente, si abbatte, grazie alla attuale Giunta che ha superato tutti gli ostacoli, perché, paradossalmente è più facile costruire che abbattere con tutti i crismi per lo smaltimento corretto di gomma, cemento, ferro e impianti elettrici e altri materiali 

Là dove c’era l’erba torna l’erba di un prato per giocare, finalmente.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie.

@robertostorti

#fotoNINmie Immagini di repertorio