Emergenza: no calcio no università, e le scuole?

Emergenza: no calcio no università, e le scuole?

258
0
Condividi

Buona domenica deserta

Oggi niente partite di calcio in Lombardia, da domani niente lezioni nelle università non solo Lombarde.

Nelle suole materne, elementari, medie e superiori cosa si fa o si farà?

Fortunatamente, grazie alle festività di carnevale, il problema può essere rinviato di qualche giorno perché, almeno sino a martedì, e in alcuni casi sino a mercoledì, questi luoghi per eccellenza di assembramenti e contatti ravvicinati, saranno deserti proprio perché, studenti e personale sono in vacanza.

Chi dovrà decidere l’eventuale chiusura?

Sindaco e Prefetto sono i pubblici ufficiali che possono decidere, come avviene per le nevicate straordinarie o per altre cause come i terremoti, ma, come detto, hanno qualche giorno in più per valutare la situazione che è in costante e rapida evoluzione.

Evitare i luoghi affollati è fortemente consigliabile, e affollati sono molti luoghi di lavoro, oltre alle scuole, e credo che valga la pena di sfruttare la tecnologia e valutare, rivalutare o testare, il lavoro telematico, da remoto, per quelle situazioni in cui è possibile, scuole comprese.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie.

@robertostorti

#fotoNONmie Immagini di repertorio.