Bagoliamo un po’

Bagoliamo un po’

303
0
Condividi

Buon martedì bagolante

C’è una categoria, in questo momento, che è ritenuta, a torto o a ragione, la più a rischio: gli anziani.

Vero? Non vero?

Lo è evidentemente per il semplice fatto che il tempo lascia i suoi segni e un guaio di salute in più è, e diventa, un problema in più che si somma a quelli esistenti.

Anziano era, sino a poco tempo fa, un ultrasessantacinquenne, ora è slittato in avanti verso i settanta se non settantacinque anni.

Ma l’anziano è anche colui che il mondo digitale conosce e frequenta poco e, in questo momento, il digitale, e l’uso di strumenti di connessione, aiutano sia il lavoro da casa, sia i singoli che si trovano con una marea di tempo libero da far passare.

Ottima, in questo contesto, su suggerimento del Sindaco di Mantova, l’iniziativa di proporre una “bagola” telefonica ad anziani che conosciamo, per parlare e per farci raccontare; insomma per “bagolare un po’ con chiacchiere senza scopo né tema definito”, come dice il dizionario Treccani.

Facciamolo e non solo una tantum, ma spesso.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie Immagini di repertorio.