Se tutti gli Enti pagassero in 30 giorni

Se tutti gli Enti pagassero in 30 giorni

203
0
Condividi

Buon mercoledì saldante

Se, come succede al Comune di Mantova i debiti verso i fornitori venissero saldati da tutti gli Enti pubblici entro 32 giorni dalla data di collaudo e fatturazione, le aziende starebbero meglio.

Pensando alla economia che avremo alla fine della situazione che stiamo tutti vivendo, che senza dubbio sarà simile alla economia post bellica, credo che l’unico vero piano Marshall tanto invocato, sia che gli Enti pubblici investano e paghino in tempi rapidi e ragionevoli.

Sciatterie contabili o piccoli esercizi di potere, spesso, hanno fatto, e ancora purtroppo fanno boccheggiare, chi ha già pagato i dipendenti e il materiale, e, se fortunati, non ancora l’Iva, lasciata, come dice la legge, in sospeso.

Se ripartendo, gli Enti non saranno puntuali e rapidi nel rimettere in circolo i “nostri soldi”, credo che sarà difficile un rapido e immediato decollo delle attività, tutte.

I trenta giorni della legge, per essere saldati, non dovranno, né dovrebbero mai, essere superati.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie Immagini di repertorio.

Condividi
Articolo precedenteBagoliamo un po’
Prossimo articoloL’omino dei proverbi