Da dove arrivano tutte queste polveri?

Da dove arrivano tutte queste polveri?

294
0
Condividi

Buon mercoledì polveroso

Gli ultimi giorni di marzo, ci hanno destinato una sorpresa non proprio gradevole: nonostante tutto sia fermo, le polveri sottili hanno avuto dei picchi notevoli, bel oltre il limite di attenzione dei 50 microgrammi per metro cubo. (93 per la precisione, sabato 29 marzo)

Con traffico praticamente inesistente, con le le fabbriche chiuse, con i riscaldamenti domestici ormai funzionanti non a pieno regime date le temperature primaverili, a chi imputare questo aumento di PM10 e PM2,5 quando, ragionevolmente, ci si poteva aspettare una diminuzione?

Per Arpa Lombardia, che tiene monitorata attraverso le centraline dislocate sul territorio, l’aria e non solo quella, questa volta, le polveri sottili vengono da est, assieme al forte vento dei giorni scorsi, che ha portato oltre a una diminuzione di temperature anche le polveri dei deserti asiatici.

Una conferma verrebbe anche dalle rilevazioni nelle città poste a est di Mantova (Venezia e Verona) che sono state anch’esse investite dal fenomeno con aumento delle polveri con valori che hanno superato del triplo e del doppio il limite di di attenzione con 152 a Venezia e 125 a Verona.

In attesa che qualche complottista scopra una fonte insospettata e insospettabile, questa è la spiegazione.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie Immagini di repertorio[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]