Chiamiamoli copribocca

Chiamiamoli copribocca

342
0
Condividi

Buona domenica coprente

La legge del contrappasso colpisce ancora: chi non voleva le donne velate e coperte, ordina, ora, a tutte e a tutti, di coprire naso e bocca.

Da oggi, in Lombardia, chi deve far passeggiare se stesso e/o il cane, o chi deve andare a fare spese essenziali e non differibili, uscendo da casa, deve coprire naso e bocca con mascherine o, come recita l’Ordinanza del Presidente Fontana, semplici foulard e sciarpe.

A parte la stucchevole diatriba di chi dice che non la indosserà mai; ma bambini si nasce, altri lo rimangono, a parte questo, il problema è che dobbiamo proteggere gli altri, e noi stessi, dalle goccioline che possono contenere il virus maledetto.

I copribocca, così ci capiamo meglio, non hanno bisogno di essere sterili come fossimo chirurghi, devono fare da barriera in uscita e in entrata.

Questo è quanto dobbiamo fare per rispetto agli altri o a noi stessi e viceversa.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie Immagini tratte dalla rete