Se chi governa o amministra riconoscesse gli errori…

Se chi governa o amministra riconoscesse gli errori…

217
0
Condividi

Buona domenica riconoscente

Se chi governa o amministra, quando è il caso, riconoscesse gli errori fatti, per non rifarli, sarebbe non solo più credibile, ma anche più efficacemente simpatico.

Prendete il Presidente del Consiglio di Ministri che interpellato circa l’operato del commissario che dovrebbe farci trovare le mascherine e guanti anche sotto il letto, ma non lo fa, replica alla domanda con un’altra domanda, non rispondendo.

Prendete il Presidente Lombardo che dice che altri dovevano decidere se chiudere i focolai, quando un suo stesso collega di partito ma anche di incarico lo ha fatto senza attendere altri. Prendete l’Assessore Regionale, che difende l’eccellenza del sistema sanitario lombardo che solo contando i morti si capisce che ha aiutato poco a guarire ma tanto a morire.

Basterebbe l’umiltà, di riconoscere gli errori, studiarci su, capire il perché e poi cambiare registro.

A chi non è capace di farlo, bisognerebbe far cambiare mestiere con tutti i mezzi che noi governati e amministrati, abbiamo.

Noi e non altri.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie Immagini di repertorio