Fermare le betoniere e riavviare trattori e aratri

Fermare le betoniere e riavviare trattori e aratri

185
0
Condividi

Buon venerdì protetto

I terreni mantovani, e lombardi in genere, sarebbero molto fertili se non fossero consumati e utilizzati per altro.

Tra il 2012 e il 2019 il consumo del suolo si è mangiato 43 milioni di kg di seminativi, 20 milioni di kg di foraggiere, un milione di kg di olive, 1 milione di kg di frutta e un milione di kg di uva.

Cosa ci ha lasciato?

A livello nazionale che 7252 comuni (91,3%) sono diventati a rischio frane e alluvioni, secondo i dati Coldiretti/Ispra e, nella nostra regione, i comuni con potenziale rischio idrogeologico medio alto sono diventati l’84,4%.

Se i numeri parlano da soli, come in questo caso, tenendo conto che il grado medio di auto approvvigionamento si è ridotto al 75%, costretti perciò a importare ¼ del fabbisogno dall’estero, credo sia opportune fermare le betorniere e riavviare trattori e aratri.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie tratte dalla rete. Immagini di repertorio.

Condividi
Articolo precedenteServono i voucher
Prossimo articoloSanità lombarda coi cerotti