Piano Marshall regionale dimentica l’ambiente

Piano Marshall regionale dimentica l’ambiente

227
0
Condividi

Buona domenica pomposa

La regione Lombardia ha stanziato 3 miliardi e mezzo che ha pomposamente chiamato “piano Marshall” come quello, varato più di 70 anni fa, dagli Stati Uniti, per il riavvio dell’Europa dopo la guerra.

Basterebbe un po’ di senso delle proporzioni, almeno circa gli investimenti, per arrossire solo all’idea di chiamarlo come quel piano, ma, in tempo di elezioni, tutto quanto confonde, può servire.

Quello che più sconcerta è che non c’è una voce per l’attenzione alla natura, per migliorare la qualità dell’aria della valpadana che, come si sa, è solo di poco peggiore della inquinatissima aria di Pechino.

Almeno qualche centinaio di milioni sottratti a strade, autostrade e ponti si poteva sforzare di pensare di destinarli, per studiare come ridurre la mala aria che ci circonda.

In Lombardia, la salute, anche di questi tempi, non è più una eccellenza, e lo si vede e si è visto.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie tratte dalla rete. Immagini di repertorio.