Na partida seria (anca trop)

Na partida seria (anca trop)

185
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

Già, una partita seria, perché giocata a tutto spiano dalle due squadre. E ricordiamo il Brera che diceva “perfetta” la partita finita 0-0. Seria fin troppo però, perché almeno qualche gol ci vuole, se no porte e reti cosa ci stanno a fare? Allenatori e giornali dicono che il pari è giusto, perché la partita è stata equilibrata e ognuna delle due squadre ha avuto le sue occasioni, per cui poteva e vincere e perdere. Sarà, ma io penso, forse da impenitente tifoso, che le occasioni del Mantova siano state più… occasioni, e, tanto per non smentirmi, ne ho disegnate 3 per noi e solo 2 per loro. Così è anche se non vi pare.

Nota cromatica: mi permetto di osservare che una delle due squadre avrebbe dovuto cambiar maglia, perché bianco e giallo si contrastano troppo poco, soprattutto nella percezione a distanza. Per fortuna il Modena ha calzoncini e calzettoni blu.

Al 9’ tale Tulissi  impegna severamente il Tozzo, che però non si fa fregare. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Occasione? Confrontatela con questa del Mantova al 35’: Ganz sull’ala destra crossa basso per l’accorrente Cheddira che nonsisabene come faccia a non buttarla dentro da due passi… bisogna solo che la palla abbia rimbalzato male, perché lì segnavo anch’io alla mia veneranda età (clicca sul disegno per ingrandirlo)

12’ del secondo tempo: un cross di Gerbaudo è spizzicato da un difensore, Guccione (1) se l’aggiusta di petto e (2) sinistreggia; il difensore, pentito del misfatto, cerca di metterci una pezza, e ci riesce, perché devia quel tanto che basta perché la palla non entri o perché il Ganz non ci arrivi. Ci verrebbe un corner che però non viene fischiato. Par şónta. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

37’: Di Molfetta  pesca Guccione dall’altra parte del campo; (1) stop a seguire (come dicono i cronisti), e (2) sinistro che il verde portiere Gagno nonsisabenecome riesce a fermare. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Recupero: tale Gerli ci prova da fuori area, ma il Tozzo si tuffa e salva la baracca. E buona notte. (clicca sul disegno per ingrandirlo)