Mal şügàda e bén sügàda

Mal şügàda e bén sügàda

328
0
Condividi

la partita vista dal Ciffo

Cioè “mal giocata a ben asciugata”. Chiarisco: in mantovano “ém sügà na bèla bügàda” significa letteralmente: “abbiamo asciugato un bel bucato”, per dire: “l’abbiamo scampata bella”. Mi rendo conto che la mia sintesi-partita è opposta rispetto a quella dei nostri quotidiani, elogiatori anzichenò. Mettiamola così: “bén sügàda sì, ma bén şügàda no”, nel senso che son d’accordo nel dire che il Mantova ha meritato di vincere ben reagendo al gol subìto, ma non mi sento di dire che ha giocato bene, soprattutto nel primo tempo, durante il quale ho annotato sul mio taccuino questa sfilza di elogi: “şüghém mal” (giochiamo male), “pègio d’acsì…” (peggio di così…), “mamma cara!”, “da rabìras” (da arrabbiarsi), “na partidàsa” (una partitaccia)… È vero che nella ripresa il Mantova è migliorato, forse proprio grazie ai cambi che Troise stavolta pare abbia azzeccato. E in 3 minuti (dal 20’ al 23’) ha ribaltato la situazione con la doppietta di Ganz. È vero anche che eravam partiti bene, e con Cheddira abbiamo sbagliato gol che sembravan già fatti, ma è anche vero che sul finire del primo tempo abbiamo rischiato di prendere la seconda pera e sul finire del secondo di subire il pareggio… Dunque, bravi sì a rimontare e vincere, ma non montiamoci la testa: pepartèra, ch’ l’è mèi (“che è meglio”, come diceva il grande puffo).

Al 26’ il gol del Ravenna: un lungo lancio serve tal Perri sulla sinistra, Bianchi se lo lascia scappare in area, dove sinistreggia diagonaleggia e golleggia. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

39’: Ganz riceve da Gerbaudo e mette Cheddira davanti al portiere; lo sciagurato riesce a sbagliare (e l’è mìa la prima volta!). (clicca sul disegno per ingrandirlo)

43’. Bella azione ravennate: Ferretti-DeGrazia-Papa, che, fortunatamente per noi ma non per lui, imita Cheddira. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

20’ del secondo tempo: Gerbaudo (che aveva avviato l’azione) è lanciato sul fondo da dove serve Ganz, che controlla e pareggia bel bello con un preciso sinistrello.  (clicca sul disegno per ingrandirlo)

23’. Di Molfetta (1) riceve da Bianchi e (2) ti fa un cross “vellutato” (cronista!) per il Ganz che schiaccia di testa in rete. Anca stavolta l’è andada. Alé!  (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Condividi