Bèssi: la moneta complementare della “Grande Mantova”

Bèssi: la moneta complementare della “Grande Mantova”

287
0
Condividi

Buon lunedì complementare

Parte oggi la campagna per raccogliere adesioni alla Rete dei Bèssi (soldi in dialetto mantovano) proposta dalla associazione Grande Mantova che politicamente non decolla ma che a livello di baratto, potrebbe funzionare.

Le monete complementari sono degli accordi tra persone per scambiarsi beni e servizi, in questo caso, per valorizzare un territorio che riunisce un quarto della popolazione della provincia di Mantova.

Monete complementari sono le tessere dei supermercati, quelle raccolte punti che in cambio di fedeltà cedono beni, raggiunta una certa quota.

In Sardegna, dal 2013 esiste il Sardex che nel 2020 ha permesso lo scambio dell’equivalente di 210.000 euro.

Un po’ pochini per una esperienza quasi decennale, ma la speranza è sempre l’ultima a morire.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete.