Prenotare i vaccini: vincono i culi di pietra

Prenotare i vaccini: vincono i culi di pietra

266
0
Condividi

Buon lunedì vaccinante

Chi ha pensato il protocollo di prenotazione vaccini nella nostra regione, deve essere un po’ fuori.

Fuori dalla logica di servizio territoriale, fuori dalla statistica d’uso dei mezzi informatici da parte della popolazione, non solo di quella ultraottantenne.

Click per allargare immagine

Prenotare collegandosi a un sito della regione, e della Lombardia, è una operazione che riesce a meno del 50% della popolazione che usa internet, figurarsi per chi non usa nemmeno la parvenza di rete che sono i social.

L’alternativa alla prenotazione on line sono i Medici di base (sembra non ancora avvisati) e le farmacie, che pare non sappiano ancora bene, come muoversi.

Siccome i file di anagrafiche georiferite sono ormai uno standard nelle amministrazioni, una sanità seria sa trovare, essa stessa, a chi deve proporre il vaccino e non viceversa.

Vincono sempre i culi di pietra.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete