Farsi espellere è una colpa e un errore, non solo nel...

Farsi espellere è una colpa e un errore, non solo nel calcio

229
0
Condividi

Buon mercoledì colpevole

Domenica scorsa, durante la partita di calcio Mantova – Sanbenedettese, appena entrato in campo Vincenzo Silvestro, giocatore della squadra di casa, passa in fianco all’arbitro, si intuisce che gli “sussurra” qualche cosa e poi si vede il cartellino rosso che lo espelle.

La squadra lo ha punito con una ammenda, non tanto per il comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro a cui si può dire di tutto dalle tribune ma mai in campo, ma per aver messo in pericolo la squadra che poi, per un doppio fallo, dubbioso, ha subito un ulteriore espulsione, finendo di giocare in 9.

I quotidiani riportano oggi che i compagni di squadra hanno fatto una colletta per il collega, definendo l’episodio da libro Cuore ed enfatizzando sulla coesione di gruppo.

Farsi espellere, nel calcio, ma anche nella vita, è sempre un errore e una colpa, imperdonabile.

Il collettivo viene sempre prima della soddisfazione personale.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete