In cielo, in terra, e in ogni luogo

In cielo, in terra, e in ogni luogo

244
0
Condividi

Buona domenica vaccinante

Chi amministra la Lombardia da oltre 25 anni, si “adombra”, se si ricorda loro che l’eccellenza della sanità lombarda era puro slogan di marketing, ma questa è la realtà.

Siamo l’unica regione del Nord costretta a rivolgersi alle Poste per risolvere il problema delle prenotazioni; le altre fanno da sole, ai leghisti dice qualcosa?

Se si vuole arrivare a vaccinare tutti quelli che ci stanno, prima che finisca l’anno, pronti per ricominciare per l’anno successivo, bisogna vaccinare “in cielo, in terra e in ogni luogo” e non perdere tempo a redigere, e poi far compilare, dichiarazioni di 20 pagine o disquisire sui locali più o meno ampi.

In Israele e in Inghilterra, dove hanno vaccinato tutti i vaccinabili, ogni farmacia, ogni sgabuzzino, ogni anfratto, anche ogni bar, andava bene, e, infatti, da loro, la curva dei contagi cala assieme ai morti.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete senza indicazione esplicita di copyright