Truffe in rete

Truffe in rete

227
0
Condividi

Buon giovedì attento

La Compagnia dei Carabinieri di Mantova ha effettuato nell’ultimo periodo una serie di denunce a personaggi che raggirano il prossimo che intende vendere o comprare online.

Oltre a chi si fa mettere denaro sul conto, guidando il truffato, per telefono, al più vicino bancomat, buttando via la scheda (Click o tap per allargare immagine) dopo aver fregato il prossimo, c’è chi prova, come il messaggio che pubblico, a farsi dire direttamente il pin del conto bancario, fingendosi, via sms, di essere la banca.

 

Per le compravendite o si fanno sui siti certificati oppure, tra privati, meglio usare tutte le precauzioni del caso, pretendendo un collegamento visivo, fotografando l’interlocutore mentre parla, verificando il numero di telefono più volte prima di cedere o acquisire un bene.

Meglio fare una telefonata in più che pensare di essere furbi a comprare un telefonino che varrebbe 1000, per soli 220 euro.

Nessuno regala.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete senza indicazione esplicita di copyright