Mense scolastiche: km zero, più Bio meno plastica e più legumi

Mense scolastiche: km zero, più Bio meno plastica e più legumi

215
0
Condividi

Buon martedì accorto

Il momento del cibarsi a scuola, è duplicemente educativo perché tocca il piano della socializzazione ma anche quello dell’educare a mangiare.

Se noi tutti siamo quel che mangiamo, è bene imparare, sin da piccoli, a ingerire meno schifezze industriali di finte merendine.

Bene ha fatto il Comune ad indicare le linee guida per l’appalto per chi dovrà preparare nei prossimi due anni 330.000 pasti per infanti, scolari, studenti e personale, dai nidi alle medie inferiori.

Più cereali, meno plastica, più verdura fresca, cotta, e a km zero, più prodotti biologici.

Una linea eccellente, soprattutto perché il problema di una sana e corretta alimentazione nei bambini e adolescenti, sta diventando sempre più un problema non rinviabile.

Tornati casa, importante non ritrovino il frigo riempito, solo da cibo spazzatura.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete senza indicazione esplicita di copyright

Condividi