Püsè prest che in prèsia

Püsè prest che in prèsia

220
0
Condividi

“Püsè prest che in prèsia” e cioè (letteralmente) “più presto che in fretta”, insomma: il più alla svelta possibile. È ciò che è accaduto al Mantova, uscito da questi benedetti playoff, subito, alla prima partita. E per questo vedete il mister cesenate Viali “dar l’inviàda” al nostro Troise, che tristemente saluta. A dir la verità “al savévom” (lo sapevamo), “e dónca, contentémas” (e dunque accontentiamoci). Non era infatti pensabile che il Mantova visto ultimamente riuscisse a vincere un torneo di 28 squadre per salire in serie B. Eppure a Cesena era partito alla grande, per poi soccombere su due “calci da fermo”, uno dietro l’altro: una punizione e un calcio d’angolo. E, pur accorciando le distanze su rigore alla fine del primo tempo, non è bastato il secondo per ribaltare la situazione. Dónca, contentémas, e “arvédas”: arrivederci al prossimo campionato e, per quanto è possibile, buone vacanze a tutti.

Ben nove disegni, per mostrarvi la bella partenza del Mantova, dove c’è “mancato solo il gol” (ma na paia!).

1’. Subito Cheddira ruba palla sulla sinistra, parte irraggiungibile a tutta randa (il ferma sòl s’il büta şò!), e, arrivato in area, tocca per Guccione che sinistregga alto. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

2’. Rimessa laterale, testa di un biancorosso (oggi in azzurro) e testatona di Guccione respinta chissacome da un difensore. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

14’. Gran cross di Gerbaudo per Pinton che, a dü pas d’la porta, al tira chisà indóa. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

18’. Zibert per Ganz, che si gira e tira ma non molto angolato e il giallo portiere Nardi blocca a terra. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

21’. Cross di Panizzi, un cesenate svirgola, e il Guccio (1) se la porta sul sinistro, e (2) spara appena alto. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

31’. Punizione da sinistra, tal Gonnelli salta meglio di un celestino mantovano e il numero 20 Bortolussi solo soletto mette dentro. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

35’. Corner, il centravanti Caturano salta meglio di Milillo e palla nell’angolo opposto, con Tosi che contempla dal primo palo, come costuma nel calcio moderno. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

45’. Ganz si guadagna il rigore e segna il gol del Mantova. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Del secondo tempo disegno solo questo bel sinistro del solito Guccione (ch’ l’è mai mort), da fuori area, respinto dal Nardi. Era il 19’. Ma non è più il Mantova dell’inizio… Dónca, contentémas, e arvédas. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Condividi