Gli studenti non sono polli

Gli studenti non sono polli

221
0
Condividi

Buon martedì attento

C’è più attenzione agli allevamenti dei polli, con difesa per quelli allevati a terra e non in gabbia, che per gli studenti.

Una norma di alcuni governi fa, Ministra Gelmini, ha introdotto le classi pollaio, portando il limite attorno ai 30 studenti per classe con sforamento anche verso l’alto.

Dopo quasi due anni scolastici pandemici, riproporre le stesse norme è pura follia, nonostante i miliardi arrivati, e in arrivo dall’Europa, è un suicidio educativo, sociale e anche politico.

Se poi si guarda alla sicurezza e alle omologazioni dei plessi scolastici, i limiti, per quasi tutte le aule, considerati le superfici, i volumi e le vie di fuga, in caso di incendio o terremoto, non superano mai il numero di 25 per classe.

Alleviamoli almeno a terra e non in gabbia, questi studenti, che poi non sono nemmeno polli.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete senza blocchi espliciti di copyright

Condividi