Non sono furbetti ma evasori e ladri di servizi

Non sono furbetti ma evasori e ladri di servizi

146
0
Condividi

Buon martedì linguistico

La Gazzetta di Mantova titola in prima pagina sugli  885 “furbetti” che non hanno pagato le tasse comunali.

Tasse che tutti dicono di voler togliere, ma né nei venti anni di governo a trazione Berlusconiana e nemmeno ad altre trazioni, sono state tolte per il semplice motivo che i servizi sono necessari, e costano.

Chi non paga l’imu, o la tasi, o la tari, o butta le immondizie nel fosso, non è un furbetto, è un evasore e un ladro di servizi.

Ognuno degli 885 cittadini che evadono, ruba posti all’asilo, ai cred, al prescuola, al doposcuola e a tanti altri servizi che, in forma gratuita, o convenzionata, i Comuni propongono.

Chiamiamoli con il loro vero nome, perché non sono affatto furbetti ma ladri di servizi.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete senza blocchi espliciti di copyright

Condividi