Sacrificio di aree agricole: siamo i primi.

Sacrificio di aree agricole: siamo i primi.

185
0
Condividi

Buon sabato agricolo

Nonostante il periodo pandemico è continuato il sacrificio di aree agricole a favore del cemento.

Nel biennio 2019-2020 sono stati sottratti alla produzione agricola altri 80 ettari (114 campi di calcio circa) cementificando.

Abbiamo il triste primato lombardo in questa categoria, con il 10,55% di suolo cementificato,  nonostante il già costruito, abbandonato, sia iperabbondante e andrebbe recuperato, anche con incentivazioni, per non continuare a usare terreno prezioso che, anche se dismesso,  non tornerà mai più agricolo.

In tempi di cambi climatici avversi, ben sapendo che l’acqua corre più forte sul cemento che non sulla assorbente terra, un po’ di cautela, per non farci male , non guasterebbe.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete senza blocchi espliciti di copyright

 

Condividi