Tant par dir?

Tant par dir?

122
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

Han giocato “tanto per dire?” È una domanda che viene abbastanza spontanea, non perché s’è perso o perché si sia giocato male, ma perché, non solo s’è visto il solito Mantova, che una volta in vantaggio (meritato), è arretrato, s’è fatto raggiungere e stavolta addirittura superare nel finale; è che il tutto è così commentato dallo stesso mister Lauro: “Il Piacenza … forse poteva permettersi i supplementari (sott. “se si finivano i tempi regolamentari in pareggio”). Noi francamente no. Visto che si era messa così non è male aver subito anche il raddoppio.” Dichiarazione in perfetta linea con quanto aveva dichiarato alla vigilia, e cioè che, in fondo, alla Coppa Italia non ci teneva un gran che. Tant’è vero che in pratica il mister ha schierato quel che la Gazzetta chiama “Mantova-2”. Tutto inutile? Pare proprio di no, perché dai nuovi schierati Lauro dice di avere avuto le conferme che cercava. Dònca, pensém al campionà e s-ciao.

I gol

35’. Gran gol di Bertini dal limite. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

38’ del secondo tempo. Corner piacentino deviato sul “secondo palo” dove tale Tafa è liberissimo di segnare. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

43’. Su cross dalla sinistra il Tosi farfalleggia e tal Parisi golleggia. L’è andada e s-ciao. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Condividi